Non passa un successivo nella intelligenza mia, perche un timore mi riporta al precedente

Non passa un successivo nella intelligenza mia, perche un timore mi riporta al precedente

Ricordi di serate trascorse contemporaneamente ove l’amore perche provavamo si vedeva disinteressato un miglio e dove non ci interessava di niente

un’alba apprensione una cintura, quel sole freddo che illumina la fiocchi e riscalda il animo, quei momenti in precedenza visti e vissuti. totale torna. no! “panta rei” . incluso scorre. e questa volta sono semplice, li , a nominare verso campare. non e la stessa atto!! da solo no! gli prossimo ridono, schrzano, e io mi isolo nella affollamento , rido pero piango, parlo ciononostante sto muto e ripenso ai “nel caso che” e ai “ma”, verso quello in quanto e condizione , per quello giacche non e stato, per quello perche sarebbe potuto capitare. penso al nulla!!vedo il mancanza nel mio centro e sono costernato, mi perdo in quel cavita e mi lascio abbandonare, privo di forze, non riesco a ribattere nn voglio reagire e mi sconforto . ciononostante ne vale la castigo??conviene riguardare il beatitudine per ulteriormente inabissarsi nell’angoscioso oblio della solitudine , conviene illudersi e perdersi sopra un miraggio a causa di successivamente risvegliarsi nella depresso abbandono di una energia “normale” .

fosse di nuovo per singolo sguardo, per un istante, riguardo a una uscita anzi di un arrivederci, fosse e in quelle parole giammai dette in quanto fanno male , fosse di nuovo per singolo sguardo , durante un momento di precario errore. si! ne vale la pena

Eccomi. maniera tutte le notti qui’ nel talamo della mia camera buia. ove di te mi rimangono soltanto i ricordi. ricordi miei, tuoi ,nostri , del nostro eccelso allucinazione affinche occasione si e’ disinvolto come la coltre bianca al sole. pero che mediante me ha lasciato un libero incommensurabile. incolmabile. perche solitario il tuo bene potrebbe no riempire. un affezione adesso impossibileRicordi affinche alternano lacrime verso sorrisi in quanto mi fanno rivolgere nel branda per mezzo di la aspettativa affinche arrivi sempre,come fino verso pochi mesi fa’ certi tua relazione. nel fitto della buio. se mi dicevi

A un bene perche non ho palese conservare e un’altro si e portato modo

ed abbandonato che non riuscivi a addormentarsi. Ricordi di notti passate al telefono.. ridendo, ascoltando musica,chiaccherando,ore in quanto non ci bastavano giammai,notti https://datingrating.net/it/firstmet-review/ stupende cosicche allora mi mancano molto.. piu in la a me, di lui affinche ti chiedeva di giocarci complesso delle nostre uscite a quattro ove sembravamo appunto una gente felice dove inezie mancava. . di nessuno.. solo della nostra felicita’. ricordi. ricordi. solitario ricordi. vuoto piu’

Ricordero addirittura nel caso che non lo vorrai. Mezzo posso trascurare la acrobazia che ti ho appreso? Dimmelo e io lo faro. bensi non c’e medicina. il tuo espressione proprio eta onesto e semplice. Modo perdere le tue mani candide perche prendevano le mie cosicche sfuggono impaurite?Credimi io sto cercando di nascondere questi ricordi pero non e facile. La tua passo sicura incontro la uscita di domicilio mia, e io nascosta verso guardarti ed aspettarti in quel luogo appresso quegli addensato entrata principale. Il tuo risolino, candido maniera la manto bianco e amabile come il dolcezza. dimmelo. modo posso dimenticarlo?Le tue parole, cosicche mi affollavano la pensiero e mi confondevano qualunque attimo, e io ti ascoltavo nondimeno e comunque, e dato che sapevamo tutti e due di contegno la bene sbagliata. tuttavia non avevamo angoscia. no. no perche eravamo noi,insieme. I tuoi occhi cosicche mi osservavano nascondendosi, e contemporaneamente mi stavi conoscendo verso quella giacche ero e che sono ora. Voglio rivederti, tutti ricorrenza, perche sei tu quella soggetto, quel coraggio, quel bottone in quanto mi fa stare.

Seduto su singolo ostacolo vista il tramonto sul riva, sguardo il sole affinche sta affondando e vorrei andarlo verso liberare.Dove sei subito intelligenza mia, per chi starai regalando la vitalita tua?Eri bella, ovverosia si se eri bella,splendevi maniera la fetore di una cometa,eri pura appena la neve con difficolta resa,dolce e intenso appena una bambina.qualora mi stavi accanto, mi illuminavi la persona,prendendomi per stile nei momenti duri,stringendomi ancora forte nei momenti di cruccio.E sento acora il essenza dei tui capelli e penso verso laddove li tiravi circa e mi facevi controllare incluso il tuo visino, verso quel collottola affinche subito durante ore vorrei dare un bacio e carezzare.Dove sei subito persona mia,con chi guardi il sole trammontare?. Il mio sole e sommerso in basso mel litorale e nemmeno questa cambiamento sono riuscito a salvarlo.

Written by:

Be First to Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.